"Incontri" di Maura Giunta. Recensione di Tiziana Viganò






La poesia di piccole cose quotidiane, fatte di luci e ombre, si fa racconto nel libro di Maura Giunta.

L'occhio della scrittrice si sofferma con simpatia sui personaggi che incontra: sono fermimmagine che li riprendono nei gesti comuni, nei momenti emotivi, sono camei sgorgati dalla fantasia della scrittrice dopo aver osservato la realtà e la gente, pensieri in volo materializzati in parole.


Ventiquattro racconti brevi e intensi, appunti di un viaggio nel reale che spesso sconfina nel sogno: nell'ultimo, più lungo, "Storia di un grande viaggio" immagina un esodo biblico dall'Europa sulle coste dell'Africa di tutta la popolazione europea in fuga da una nube tossica, l'incubo di un mondo perduto, ma anche la speranza del ritorno.

Tanti luoghi da Creta al Mar Rosso, da Porto Santo al Marocco al Gran Canyon, ma anche tanti posti vicini, in Italia. Tante immagini per comporre un collage di paesaggi d'anima.


Giornalista e scrittrice, Maura Giunta ha pubblicato un'altra raccolta di racconti brevi, intitolata Attimi (Montedit, 2014),



Incontri

di Maura Giunta

genere: racconti

editore: Montedit, 2020

pagine: 84

link all'acquisto




 SEARCH BY TAGS: